Home - Resima
image1

Progetto RESIMA

REti di Sensori Intelligenti e Mobilità Assistita per anziani e soggetti svantaggiati.

 

Lo sviluppo di metodologie innovative atte a migliorare la qualità della vita dei soggetti deboli, come ad esempio anziani e persone con deficit percettivo, è un tema estremamente attuale e che stimola l’interesse della ricerca internazionale, con la consapevolezza che nell’era dell’ICT è possibile utilizzare le tecnologie per migliorare la qualità della vita di tali soggetti.

Gli ausili elettronici tradizionali, che fanno uso di tecnologie tradizionali molto spesso forniscono all’utente informazioni poco affidabili, non consentono di contestualizzare l’utente all’interno dell’ambiente in cui si trova con continuità spaziale ed in tempo reale, impiegano codifiche arbitrarie per notificare all’utente la presenza di eventi difficili da apprendere e da interpretare,  presentano costi elevati.

Come conseguenza naturale dello scenario presentato gli ausili elettronici non sono molto diffusi in quanto non rappresentano un supporto adeguato ad assistere il soggetto con deficit visivo durante la fruizione autonoma di un ambiente.

Nasce quindi l’esigenza di sviluppare nuovi approcci metodologici al problema della fruizione degli ambienti chiusi da parte dei soggetti deboli in grado di rispondere alle loro reali esigenze, sintetizzabili in semplicità di utilizzo, elevata affidabilità dell’informazione fornita all’utente, riconfigurabilità e bassi costi.

L’attività descritta in questo progetto nasce proprio dall’esigenza di sviluppare nuovi approcci sensoriali a basso costo per migliorare la fruibilità di ambienti chiusi da parte degli anziani o dei soggetti con deficit visivo.

Gli aspetti innovativi introdotti dal progetto sono legati all’impiego di reti wireless multi-sensoriali, algoritmi intelligenti e sistemi decisionali che conferiscono al sistema di assistenza un elevato grado di affidabilità, la capacità di assistere l’utente con elevata continuità spazio-temporale ed interfacce di semplice utilizzo, facilità di installazione e manutenzione.

L’impiego di tali soluzioni, in sinergia con le tradizionali tecniche di codifica tattile dei percorsi, potrebbe conferire ad un non vedente una maggiore autonomia nella fruizione di servizi in ambienti pubblici e domestici con finalità educativa e culturale (musei, teatri, scuole, etc.) e di servizio (aeroporti, stazioni ferroviarie, uffici amministrativi).

In particolare, il presente progetto mira allo sviluppo di reti multi-sensoriali intelligenti in grado di monitorare con continuità spazio-temporale la posizione degli utenti all’interno dell’ambiente, eventi anomali a carico dell’utente (cadute) e lo stato dell’ambiente stesso. In questo modo sarà possibile stimare l’interazione utente-ambiente e fornire all’utente le informazioni necessarie per una fruizione efficiente e sicura dell’ambiente.

Al soggetto verranno, infatti, notificate non solo le informazioni di cui lui farà richiesta, ad esempio la presenza di servizi, informazioni sul luogo esplorato e sui suoi contenuti o la sua posizione all’interno dell’ambiente, ma anche la presenza di ostacoli o di potenziali pericoli. Inoltre, in caso di situazioni di allerta o di malessere dell’utente sarà possibile soccorrere il soggetto in maniera rapida ed efficiente.

L’affidabilità di tali sistemi rappresenta la specifica più importante, specialmente per quanto concerne il contenuto informativo fornito all’utente. Nasce quindi l’esigenza di sviluppare sistemi multi-sensoriali che impiegano architetture a basso costo il cui fulcro funzionale sia spostato verso l’elaborazione intelligente dei segnali forniti dai sensori al fine di fornire all’utente un’informazione con un grado di ridondanza ottimizzato. Una volta sintetizzata l’informazione in maniera semplice e compatta, questa viene trasferita all’utente in formato audio, mediante un mono-auricolare wireless.

Le motivazioni alla base delle attività proposte in questo progetto sono legate ad un’esigenza concreta manifestata da esperti nel settore dell’orientamento e della mobilità dei non vedenti dell’Unione Italiana Ciechi nella dichiarazione di interesse allegata alla presente proposta. Inoltre, uno dei partner del progetto (DIEES) è da tempo impegnato in attività di ricerca mirate allo sviluppo di sistemi multi-sensoriali intelligenti per l’Ambient Assitive Living ed ha quindi acquisito ampia esperienza nel settore ed una sensibilità alla problematica sociale e alle possibili evoluzioni tecnologiche e metodologiche in grado di migliorare l’efficienza dei suddetti ausili elettronici e sensoriali.

Il progetto è coerente con le finalità di sviluppo previste dalla Strategia Regionale per l’Innovazione poiché sviluppa una tematica di ricerca di notevole interesse strategico e con grosse potenzialità di sviluppo, ovvero quella della sensoristica per il rilevamento di parametri fisici applicata nell’ambito degli ausili ai soggetti con deficit visivo.

©  2016  Resima  -  Realizzato da HT S.r.l.